Chiara Giammarioli

Chiara Giammarioli

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

MUSEI IN MUSICA, il 1 DICEMBRE la 10° edizione. Spazi espositivi e culturali aperti eccezionalmente dalle 20.00 alle 02.00. MOSTRE, CONCERTI E SPETTACOLI DAL VIVO CON INGRESSO A 1 EURO O COMPLETAMENTE GRATUITI PER I POSSESSORI DELLA MIC NEI MUSEI CIVICI. 

Intervista a Max Dedo, il cantautore italiano ci parla del suo nuovo singolo “Inverno Maledetto” e di come per lui è un messaggio positivo, per allontanare le negatività e andare oltre.

Brano melodico e nostalgico che precede l’uscita dell’album “Un posto vero” nel prossimo mese di Dicembre.

Il disco, racconta Dedo, sarà composto da 11 canzoni come se fossero episodi di una serie televisiva che narrano una storia vera, di vita vera, da lì dunque, il nome dell’album.

Dal 16 Ottobre 2018 al 20 Gennaio 2019 sarà aperta al Palazzo delle Esposizioni di Roma la mostra dedicata a Piero Tosi, il più grande creatore di costumi nella storia del cinema italiano.

Trasferitosi a Roma giovanissimo, sulla spinta dell’amico Franco Zaffirelli, stabilì fin dagli anni ’50 un ferreo sodalizio cinematografico con Luchino Visconti, per il quale creò i costumi di “Senso”, di “Rocco e i suoi fratelli “, di “Il Gattopardo”, di “Morte a Venezia” e tanti altri capolavori cinematografici, fra le collaborazioni di Tosi anche altri grandi esponenti del cinema italiano come Federico Fellini, Pier Paolo Pasolini, Lina Wertmuller, Gianni Amelio, Mauro Bolognini, il già citato Zaffirelli e tantissimi altri.

Mike Sponza parla del suo nuovo album “Made in the Sixties” uscito lo scorso 22 giugno, una dichiarazione d’amore melodica alla decade che più l’ha affascinato,gli anni ’60. L’album è composto da 10 tracce una per ogni anno, di cui racconta minuziosamente i dettagli più belli e anche quelli brutti, il tutto in una chiave blues. Intrattenere e divertire  sono per lui due imperativi, soprattutto sul palco, per comunicare con il pubblico, per lasciare loro la felicità, quella che prova lui stesso ogni volta che suona. Mike si racconta e racconta il nuovo album, dallo studio sugli anni ’60, alla realizzazione della melodia e del testo, alle collaborazioni con artisti di fama mondiale (Pete Brown, Dana Gillespie), fino ai progetti futuri. Grinta, vivacità, tenacia, forza e malinconia, tutto questo è Mike Sponza, tutto questo è il suo nuovo album “Made in the Sixties”.

Rosamaria Tempone in arte ROSMY presenta il suo nuovo singolo “INUTILMENTE”, attualmente in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme streaming, seguito dal videoclip disponibile online.

Dopo la vittoria del premio “Mia Martini” e “Miglior brano radiofonico” con la sua canzone “Un istante di noi “ e il successo dei suoi altri singoli, Rosmy è decisa a comporre un album che racchiuda queste meravigliose quattro tracce e degli inediti, e ci confida che il disco potrebbe uscire nel prossimo autunno.

Forte, determinata, simpatica e audace ci racconta, in un intervista telefonica, tutti i segreti dietro al suo ultimo brano: dallo studio del fenomeno “ Ghosting” fino alla musicalità e al suo background che l’ha portata ad essere fra le nuove cantautrici emergenti italiane, dal suo amore per il teatro e la passione che da sempre ha nutrito nei confronti della musica fino all’amore, fondamentale per il suo essere. 

Venerdì  11 maggio è uscito in radio e in digitale il nuovo singolo di LENE, nome d’arte di Elena Ruscitto, “Domani è un altro giorno”, il brano, seguito dal videoclip uscito il 18 maggio,  tratta con ironia temi attuali e quotidiani, del contrasto tra i sogni di quando si era ragazzini e la realtà amara in cui viviamo oggi, ispirata non solo dalla sua vita quotidiana ma da quella delle persone a lei più vicine, coetanei, amici.

Con una voce limpida e dolcissima, Lene affronta temi contemporanei senza cadere nel banale. ”Domani è un altro giorno infame e senza un sogno” questo è ciò che canta Lene, un messaggio che apparentemente sembra privo di speranza, pieno di ironia e paradossi, come anche il videoclip, che mira ad arrivare a chi vive questa situazione amara, per provare a dare un chiave di lettura ironica, anche dove è difficile. 

Pagina 1 di 2

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…