3 months ago
  • Share

I Primi d’Italia Featured

I Primi d’Italia I Primi d’Italia © Silvia Gerbino

Dal 27 al 30 Settembre, a Foligno, torna il Festival Nazionale dei Primi Piatti

È stato presentato questa mattina presso il ristorante Romeo Chef & Baker di Roma I Primi d’Italia, il festival dedicato ai primi piatti che si terrà a Foligno dal 27 al 30 Settembre. Giunto alla sua XX edizione il festival è ormai considerato uno dei più grandi eventi della cultura gastronomica italiana con un successo di presenze in costante crescita.

Ad aprire l’ultima delle 4 conferenze stampa con le quali la manifestazione ha girato l’Italia,  il Presidente di Epta Confcommercio Umbria, Aldo Amoni, l’Assessore del Comune di Foligno, Giovanni Patriarchi e due delle grandi ospiti della manifestazione: la chef stellata della Glass Hostaria di Roma e del Ristorante Romeo, Cristina Bowerman e l’amatissima cuoca, nota al grande pubblico per la rubrica del programma tv La Prova del Cuoco, Anna Moroni.

Aldo Amoni ha sottolineato come il festival abbia avuto un ruolo fondamentale nel rilancio di Foligno e della regione Umbria dopo il terremoto del 1997: «È un festival nato due anni dopo con il preciso obiettivo di promuovere e valorizzare il primo piatto in tutte le sue forme e varietà, ma anche l’economia e il turismo nella regione Umbria. Ad oggi è considerato uno dei più grandi eventi di cultura alimentare italiana.»

Una XX edizione dedicata alle donne che ospiterà non solo grandi personalità del mondo della cucina, ma anche grandi personaggi del mondo dello spettacolo e della musica: madrina dell’evento la cantante Anna Tatangelo e, tra gli ospiti annunciati, ci saranno anche la cantante ed ex concorrente di Ballando Con Le Stelle Gessica Notaro e il costumista, stylist e conduttore Giovanni Ciacci.

Ma I Primi d’Italia è soprattutto una manifestazione dedicata al cibo di qualità: Il festival propone 16 Villaggi del Gusto ospitati in taverne e palazzi storici di Foligno in cui si potranno gustare numerosi primi, accompagnati da tipicità e vini locali. La cuoca Anna Moroni avrà un Villaggio dedicato mentre Cristina Bowerman sarà protagonista di A Tavola con le Stelle, una serie di cene che consentiranno al pubblico di gustare i piatti dei grandi chef. Tra loro anche Viviana Varese (chef di Alice Ristorante presso Eataly a Milano) e Silvia Baracchi (Relais Il Falconiere di Cortona).

Protagonista assoluto de I Primi d’Italia, il primo piatto per eccellenza: la pasta. «È la vera protagonista della cucina italiana» ha detto Cristina Bowerman. «Mentre con alimenti come la carne e il pesce è possibile trovare delle specialità anche all’estero, la pasta italiana è un’eccellenza inimitabile non solo per la qualità degli ingredienti, ma anche per il modo in cui viene preparata. Queste diete in cui si tende a eliminare la pasta e i carboidrati sono sbagliate. Evidentemente non si conoscono le sue proprietà e, in particolare, quelle della pasta secca.»

Una manifestazione che vuole valorizzare la cucina italiana ma che, dal 2017, ha aperto le sue porte anche all’estero: dopo un primo esperimento con Israele e la tradizione kosher, quest’anno sarà la volta della Spagna che sarà presente alla manifestazione con alcuni chef prepareranno la paella. Non solo pasta, quindi: durante il festival sarà possibile mangiare riso, zuppe, cous cous e altre specialità preparate con i cereali. I celiaci potranno inoltre scegliere tra un’ampia selezione di primi senza glutine.

I Primi d’Italia è un festival all’insegna del rispetto per l’ambiente e che vuole coinvolgere tutti, bambini inclusi: i laboratori Mani in Pasta e Pulcini in Cucina consentiranno ai più piccoli di imparare a preparare la pasta insieme ai propri genitori.

Altre informazioni e il programma completo del festival sono disponibili all’indirizzo www.iprimiditalia.it

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…