2 months ago
  • Share

Festa del Cinema di Roma 2018 Featured

Festa del Cinema di Roma 2018 Festa del Cinema di Roma 2018 © Silvia Gerbino

Martin Scorsese, Cate Blanchett e Isabelle Huppert tra gli ospiti della XIII° edizione

Dal 18 al 28 Ottobre torna all’Auditorium Parco della Musica la Festa del Cinema di Roma, giunta alla sua XIII° edizione. La kermesse è stata presentata questa mattina nella Sala Petrassi dell’Auditorium alla presenza del Direttore Artistico Antonio Monda e di Laura Delli Colli, che succede a Piera Detassis alla guida della Fondazione Cinema per Roma.

Monda, al suo primo anno del secondo mandato, ha sottolineato il crescente afflusso di pubblico negli ultimi 3 anni e ha ribadito lo spirito dell’evento: «Questa è una festa: come dico sempre, chi si aspetta un festival rimarrà deluso». Sarà una festa internazionale, raffinata, ma allo stesso tempo popolare «per la città» gli ha fatto eco Laura Delli Colli.

Per la prima volta in 13 anni, due major hanno scelto di debuttare con una prima mondiale proprio alla Festa del Cinema di Roma: Sony Pictures sarà presente con Quello Che Non Uccide, film di Fede Álvarez tratto della saga letteraria Millennium che verrà distribuito in Italia da Warner Bros; Studio Canal porterà invece Mia e Il Leone Bianco di Gilles Maistre.

La XIII° edizione segna anche il grande ritorno di Barry Jenkins dopo il trionfo agli Oscar con Moonlight: il regista americano presenterà alla Festa del Cinema Se La Strada Potesse Parlare, film ambientato negli anni ’70 ad Harlem, Manhattan, che ancora una volta racconta una storia di razzismo. Ma sono tanti i nomi illustri e i film dell’edizione 2018: ecco una panoramica degli ospiti e degli eventi di punta.

LA SELEZIONE UFFICIALE

Sono 38, tra film e documentari, le opere presenti nella Selezione Ufficiale: ad aprire la Festa sarà il film di Drew Goddard Bad Times at the El Royale, storia di sette estranei con un passato da nascondere, che s’incontrano in un fatiscente hotel sul Lago Tahoe, alle prese con un’ultima possibilità di redenzione. Tanti i film da segnalare, a partire da Fahrenheit 11/9 documentario di Michael Moore, nato come una sorta di sequel di Fahrenheit 9/11: questa volta il regista americano partirà dal 9 Novembre 2016, giorno dell’elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti, per raccontare con sguardo provocatorio e sarcastico l’America contemporanea; tra i titoli della selezione spiccano anche Green Book di Peter Farrelly, storia della straordinaria amicizia tra un pianista prodigio e il suo autista, che lo accompagnerà in un lungo tour attraverso le regioni razziste degli Stati Uniti e, ancora, i due film italiani Diario di Tonnara di Giovanni Zoppeddu, Corleone il Potere ed Il Sangue di Mosco Levi Boucault. Da segnalare anche The Little Drummer Girl, serie del regista e sceneggiatore sudcoreano Park Chan-Wook e The Old Man & The Gun di David Lowery, ultimo film con protagonista Robert Redford, che ha da poco annunciato l’abbandono delle scene.

TUTTI NE PARLANO

È la sezione dedicata ai titoli che approdano alla Festa del Cinema dopo un sorprendente esordio internazionale. Tra loro An Elephant Sitting Still, sinfonia di storie, ma anche primo e unico film del regista cinese Hu Bo, morto suicida a 29 anni poco prima del debutto del film alla Berlinale; Boy Erased di Joel Edgerton e The Miseducation of Cameron Post di Desiree Akhavan storie diverse, ma con un tema comune delicato e drammatico: quello della rieducazione forzata dei due protagonisti omosessuali.

INCONTRI RAVVICINATI

Nella lunga lista degli Incontri Ravvicinati della XIII° edizione spiccano i nomi del regista Martin Scorsese e dell’attrice Isabelle Huppert ai quali verranno assegnati i Premi alla Carriera; saranno presenti anche i registi Giuseppe Tornatore e Michael Moore, le attrici Cate Blanchett e Sigourney Weaver e il Direttore dell’Istituto Lumière di Lione, nonché Delegato Generale del Festival di Cannes, Thierry Frémaux. Come ogni anno la Festa del Cinema ospiterà anche personaggi trasversali che discuteranno il rapporto con il cinema a partire dalle loro opere: quest’anno toccherà allo scrittore Jonathan Safran Foer raccontare la relazione che lega la sua letteratura al grande schermo. Due incontri saranno invece dedicati ai mestieri del cinema grazie alla presenza dei Direttori della Fotografia Arnaldo Catinari e Luciano Tovoli e i Montatori Esmeralda Calabria e Giogiò Franchini.

EVENTI SPECIALI, RETROSPETTIVE E OMAGGI

Tra gli Eventi Speciali della Festa del Cinema il film di chiusura Notti Magiche, del regista Paolo Virzì: ambientato nel periodo dei mondiali di Italia ’90, il film di Virzì racconta dell’omicidio di un produttore e dei tre aspiranti sceneggiatori sospettati del delitto. A fare da cornice alle loro vicende, lo splendore e le miserie dell’ultima stagione gloriosa del cinema italiano.

La XIII° edizione sarà anche quella degli omaggi dedicati ai grandi cineasti recentemente scomparsi: Ermanno Olmi, Vittorio Taviani e Carlo Vanzina.

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…