a month ago
  • Share

Gli Incredibili 2: nelle sale dal 19 Settembre Featured

Li avevamo lasciati nel 2004, non più giovanissimi, ma impegnati nella lotta al crimine. Tra duelli e inseguimenti, però, c’era almeno un pranzo da preparare e un cambio di pannolino: forse proprio per questo era stato facile innamorarsi di Bob ed Helen Parr, alias Mr. Incredibile ed Elastigirl.

A 14 anni di distanza dal primo capitolo, arriva Gli Incredibili 2, sequel animato targato Disney-Pixar, che dopo il recente debutto negli Stati Uniti, arriverà nelle sale italiane il prossimo 19 Settembre.

In Gli Incredibili 2 ritroveremo anche Lucius-Siberius, miglior amico di Bob e dominatore del freddo; l’eccentrica Edna, stilista di costumi di supereroi, ma conosceremo anche un nuovo e pericoloso nemico: l’Ipnotizzaschermi, una sinistra figura in grado di controllare la mente delle persone attraverso tutte le tecnologie dotate di schermo.

Gli Incredibili 2 è stato presentato in anteprima a Roma alla presenza di alcune voci del cast italiano: gli attori Orso Maria Guerrini e Amanda Lear, la campionessa paralimpica di scherma Bebe Vio e il conduttore ed ex giornalista Tiberio Timperi. Li abbiamo incontrati questa mattina.

Mi raccontate in poche parole i vostri personaggi?

Amanda Lear: «Io sono Edna che non è la protagonista, non ha superpoteri, però è importantissima perché lei è quella che veste i supereroi. È ispirata a quei personaggi un po’ snob del mondo della moda, come Anna Wintour, che non vogliono mai essere contraddetti. La prima volta che ho visto il disegno, 14 anni fa, ho pensato che fosse bruttina. Poi ho imparato a conoscerla e ho capito che era simpatica e divertentissima da interpretare.»

Bebe Vio: «Io presto la voce a Voyd: è un personaggio secondario, ha poche battute ed è stato un bene visto che finora avevo solo doppiato me stessa in qualche spot. Le somiglio nella misura in cui lei è una supereroina, che è fan dei supereroi ed è un po’ matta e un po’ sfigata: parla velocissimo come me e si emoziona quando incontra i suoi idoli. A me è successo di recente con Roger Federer!»

Orso Maria Guerrini: «Io interpreto l’agente segreto Rick Dicker: visto il suo aspetto, ho pensato di doppiarlo con un tocco alla Humphrey Bogart. Spero abbia funzionato.»

Tiberio Timperi: «Io do la voce a Chad Brentley, un giornalista televisivo che seguirà le imprese di Elastigirl. È stato molto bello far parte di questo film d’animazione: mio figlio ha 14 anni e ‘Gli Incredibili’ è il primo cartone animato che abbiamo visto insieme quando era bambino. Potergli dire che oggi interpreto uno dei personaggi è per me motivo di orgoglio.»

Gli Incredibili 2 porta sul grande schermo dei temi molto attuali: quali hanno catturato di più la vostra attenzione?

Amanda Lear: «Mi viene subito da pensare a Bob, Mr. Incredibile: all’improvviso diventa un marito disoccupato e sua moglie, Helen, si vede costretta a lavorare per mantenere la famiglia. Lui si ritrova nel ruolo di padre a tempo pieno e affronta problemi ai quali non è abituato, una situazione che appartiene al mondo di oggi.»

Tiberio Timperi: «Anche il cinema di animazione si sta orientando verso storie più calate nella realtà, che parlano anche al mondo degli adulti: questi sono film che si vanno vedere insieme ai figli e ognuno poi può dare la propria lettura di quello che ha visto.»

Il nemico degli Incredibili, nel nuovo film, si chiama Ipnotizzaschermi, un personaggio che, come suggerisce la parola, serve da monito alla nostra società ipertecnologica. Orso e Bebe, fate parte di due generazioni diverse: voi che rapporto avete con la tecnologia?

Orso Maria Guerrini: «Io ho saputo adeguarmi e devo dire che sono abbastanza dipendente dalla tecnologia: sono in grado di fare un bonifico online, per esempio. Quello che non mi piace e quando mi vengono richieste tante informazioni, spesso non necessarie a quello che devo fare.»

Bebe Vio: «Io sono tecnologia! Proprio fisicamente, intendo. Quando fanno un piede nuovo, da atleta, la prima cosa che penso è cosa mi consentirà di fare. Ho un ottimo rapporto con la tecnologia: studio all’università e giro sempre con l’Ipad e pochi sanno che sono anche un grafico, oltre ad essere una schermitrice. Allo stesso tempo, però, sono consapevole degli aspetti negativi della tecnologia: so che tanti giovani mi seguono e cerco di condividere tutto quello che può essere utile, anche al livello di tecnologia sportiva, ma faccio in modo di ricordare agli altri che esiste il mondo reale che è quello in cui viviamo.»

Amanda, c’è un personaggio Disney del passato che ti sarebbe piaciuto doppiare? 

Amanda Lear: «La regina cattiva di Biancaneve e in generale i personaggi cattivi: sono sempre quelli vestiti meglio. Anche la mia Edna è un po’ così.»

Bebe, chi sono i tuoi supereroi nella vita di tutti i giorni?

Bebe Vio: «I ragazzi amputati che seguiamo con l’associazione ONLUS creata dai miei genitori: hanno dai 6 ai 27 anni. Dovete sapere che le protesi tecnologiche costano moltissimo, soprattutto per chi vuole praticare attività sportive. Da noi abbiamo un bambino a cui, da poco, hanno dato una gamba per correre: quando gliel’hanno messa non sapeva neanche esattamente come fare. Ha solo iniziato a correre, è caduto e poi si è rialzato. I supereroi, per me, sono quelli come lui: quelli che creano il loro super potere andando oltre i problemi, fregandosene di tutto.»

Restando in tema, una domanda per tutti: quale superpotere vorreste avere nella vita di tutti i giorni?

Amanda Lear: «Essere invisibile: non sarei costretta a truccarmi e a vestirmi bene. E potrei spiare tutti.»

Tiberio Timperi: «Volare, per evitare le buche della mia città.»

Orso Maria Guerrini: «Non ne ho bisogno!»

Bebe Vio: «Poter dormire 10 minuti e svegliarmi come se avessi dormito per 10 ore.»

___

Gli Incredibili 2 - Trailer italiano

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…