9 months ago
  • Share

“Una festa esagerata” il film di Vincenzo Salemme Featured

“Una festa esagerata” film di Vincenzo Salemme, uscirà al cinema il 22 marzo 2018. Salemme porta al cinema la sua commedia teatrale di grande successo, scritta, diretta e interpretata da lui e da un cast di eccezione, con Massimiliano Gallo, Tosca d’Aquino, Iaia Forte, Nando Paone, Giovanni Cacioppo, Andrea di Maria, Mirea Flavia Stellato, Francesco Paolantoni e la straordinaria partecipazione di James Senese, di cui però non sono le musiche del film che appartengono al compositore Nicola Piovani

I personaggi sono: Gennaro Parascandolo, onesto geometra e piccolo imprenditore edile, sposato con Teresa, ambiziosa arrampicatrice sociale dalla quale è nata la futura diciottenne, Mirea. Al piano di sotto invece abitano i Scamardella, un padre molto anziano e la figlia Lucia, da anni innamorata segretamente di Gennaro. Lello, secondino ambizioso a diventare portiere aiuterà la famiglia per gli ultimi allestimenti.

La storia è ambientata a Napoli, dove la famiglia Parascandolo sta ultimando gli ultimi preparativi per la festa di diciotto anni della figlia Mirea, in fondo chi non ha mai sognato una festa in grande? Decisamente non Teresa, moglie dell’ingenuo Gennaro, che non ha badato di certo a spese. Gennaro pur di accontentare le sue donne continua ad assecondare ogni loro capriccio seppur esoso, per una festa che lui stesso definisce, appunto, “esagerata”. Tutto sembra procedere bene, gli invitati iniziano ad arrivare quando dagli inquilini al piano di sotto, i signori Scamardella, arriva una terribile notizia: il signor Scamardella è morto! Che fare a questo punto? Come si può festeggiare se nel palazzo c’è un morto? E come riuscirà, il povero Parascandolo a trovare una soluzione per le sue amate, e spendaccione, donne?

La commedia è brillante, ricca di risate ed equivoci, in alcuni casi al limite dell’assurdo,con un ottimo cast che vi terrà incollati allo schermo e un finale a sorpresa che farà anche riflettere. Non è facile riuscire a portare commedie teatrali di successo al cinema, compito in cui Salemme è riuscito molto bene, cambiando il cast e rimanendo fresco nella sceneggiatura, modificandola a quelli che sono i tempi cinematografici, diversi da quelli teatrali ma comunque ottimi, grazie anche all’interpretazione degli  attori. 

Il film l’ho trovato molto carino, una gradevole commedia italiana,  buone le riflessioni conclusive che il film induce a fare, seppure il finale non mi ha convinta del tutto, il film  mi è piaciuto.


Chiara Giammarioli

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…