3 months ago
  • Share

È Arrivato Il Broncio Featured

È approdato nei cinema italiani Il nuovo film di animazione di Andrés Couturier

È approdato nei cinema italiani È Arrivato Il Broncio, il nuovo film di animazione del regista Andres Couturier tratto dall’omonima serie tv della ex casa di produzione DePatie-Freleng, che ebbe successo tra il 1969 e il 1970. Il film è dal 1 Marzo al cinema per M2 Pictures.

Il protagonista è Terry, un ragazzino riservato che, da piccolo, amava trascorrere le vacanze estive nel parco divertimenti di proprietà della nonna, Mary. Dopo la sua morte, le cose cambiano: Terry eredita la struttura e cerca di gestirla al meglio, ma le giostre sono vecchie, i visitatori diminuiscono e il parco rischia di chiudere. Mentre pensa a risolvere la situazione, cerca di riparare uno strano mezzo di trasporto che apparteneva a sua nonna che, colpito da un incantesimo, catapulta Terry in un regno incantato. Il luogo somiglia tanto a quello descritto nelle fiabe che ascoltava da bambino. Presto Terry scopre che il regno è stato colpito da un maleficio: un mago brontolone di nome Broncio ha reso tristi tutti gli abitanti. L’unica ad essersi salvata dal sortilegio è la Principessa Alba, giovane e imbranata erede al trono che non sa come salvare il suo regno. Per tornare a casa, Terry dovrà aiutare Alba a sconfiggere creature fantastiche e a far tornare il sorriso ai suoi sudditi.

Le prime scene di È Arrivato Il Broncio potrebbero trarre in inganno: il film si apre con un antefatto che ha come cornice il regno incantato e, l’impressione, è quella di aver a che fare con un film per bambini molto piccoli. In realtà la storia ha degli sviluppi inaspettati e contiene vere “chicche” per i più grandi. Una delle parentesi più divertenti è quella ambientata nel “Regno dei Palloncini Gonfiati”, un paese anarchico abitato da palloncini che suonano musica jazz: hanno un barman di nome Thelonious (come il pianista Thelonious Monk) e si “sballano” con cocktail all’ossigeno. Nel film c’è anche una battaglia a suon di post diffamatori per screditare il Broncio e un lieto fine alla storia dei due protagonisti, ma meno scontato del previsto.

Il lavoro del regista Andres Couturier e degli Anima Estudios è superiore a quello di molti altri film per bambini e molto piacevole da guardare: la classica fiaba di animazione, qui è arricchita da qualche elemento “psichedelico”, che non guasta. La sceneggiatura è firmata da Jim Hecht e, nella versione originale del film, i tre protagonisti hanno la voce di Toby Kebbell (Dead Man’s Shoes), Lily Collins (Shadowhunters) e Ian McShane (Deadwood).

 

We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…